Itaca è il tema dell'edizione 2019


 Itaca ti ha dato il bel viaggio, senza di lei mai ti saresti messo in viaggio: che cos’altro ti aspetti? E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso. Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso già tu avrai capito ciò che Itaca vuole significare. (K. Kavafis)   Il tema scelto per la VII edizione di SetUp Contemporary Art Fair è Itaca.  Itaca è l'isola di Ulisse, il fine delle sue avventure, il motore dei suoi viaggi, l’isola dove Penelope ‘dal cuore di ferro’ lo attende, ma anche l’isola il cui cammino diventa meta.  SetUp da sette anni è l'isola che attrae i marinai dell'arte. Un porto dove artisti, galleristi, collezionisti e appassionati approdano mescolando lingue, culture e sogni, per costruire insieme la memoria del futuro, per immaginare il mondo che sarà, una casa in cui tutti siamo a casa.  SetUp è il sogno e l'ambizione di chi non ha paura ad attraversare il mare, a incontrare le persone che stanno dall'altra parte, a sfidare il rischio di sentirsi diversi, di naufragare su un barcone, di annegare per il desiderio di conoscere e viaggiare.  Alcune domande: Che senso ha navigare senza un porto da raggiungere? Che senso ha scappare senza poter sognare una casa a cui tornare? Che senso ha vivere senza essere curiosi di conoscere quello che c'è al di là del mare? Che senso ha tornare a casa dopo aver navigato per anni? Saremo sempre gli stessi dopo aver raggiunto Itaca o il viaggio ci avrà cambiato? Qualcuno ci aspetterà al nostro ritorno?  Dopo la trilogia dei precedenti anni ‘Orientamento’, ‘Equilibrio’ e ‘Attesa’, SetUp continua il suo percorso chiedendo agli espositori della VII edizione di presentare un progetto curatoriale in cui la visione del presente e del futuro sia un’indagine su Itaca. Le risposte saranno inevitabilmente poliedriche poiché non esiste un’interpretazione migliore delle altre. La forza e la bellezza di questo tema si basa sulla molteplicità delle esperienze e delle sensibilità personali. Ogni progetto curatoriale sarà un punto di vista prezioso per la costruzione della nostra Itaca, la casa di tutti.

Premi


SetUp Art Fair valorizza gli artisti e curatori under 35 presentati dalle gallerie conferendo al migliore di loro un premio acquisizione per il migliore artista e  per il migliore testo curatoriale.

La giuria è composta dal Comitato Scientifico e dal Comitato Direttivo (Simona Gavioli).

I vincitori dei Premi verranno proclamati Venerdì 1 Febbraio 2019 alle ore 20.00

Vincitore 2017

Alice Paltrinieri, Celeste

Vincitore 2018

Olmo Amato, Pittrice Giapponese

Courtesy BI-BOx Art Space

L’Associazione Tiziano Campolmi, in linea con le finalità del proprio statuto, vuole mantenere viva la memoria di Tiziano Campolmi con azioni che promuovano i talenti creativi. Dopo il successo dell’edizione 2017 e 2018, l’associazione rinnova la presenza a SetUp promuovendo il Premio Tiziano Campolmi per valorizzare il lavoro di un giovane artista che porta avanti la sua ricerca nell’ambito della fotografia. L’associazione infatti sosterrà la sua ricerca  acquisendo all'atto della proclamazione l'opera dell'artista vincitore.La selezione dell’opera avviene in due fasi; la prima con la votazione popolare attraverso la pagina Facebook e Instagram dedicata al Premio. Durante la fiera le opere candidate al Premio sono identificate con un apposito contrassegno e il pubblico può esprimere il proprio like fino alla chiusura di Sabato 2 Febbraio 2019 alle ore 24.00. Le cinque opere che hanno raggiunto l’indice più alto di gradimento sono oggetto della seconda fase di selezione da parte della Commissione giudicatrice al fine di decretare il vincitore assoluto.Selezioneranno il vincitore: una commissione composta dai soci fondatori dell’Associazione insieme alla direzione di SetUp.La proclamazione avviene Domenica 3 Febbraio 2019 alle ore 15.00. Conferisce il Premio il Presidente dell’Associazione Andrea Benericetti.

Vincitore 2017

Nicola Malnato, The Importance of Breathing: Deep Stairway

Vincitore 2018

Martina Esposito, Danae