Polisonum Mouvement

a cura di Francesca Ceccherini

Mouvement è un’opera site specific realizzata da Polisonum per Palazzo Pallavicini. A partire dal concetto di spazio musicale, l’installazione sonora nasce dalla rielaborazione del minuetto k94, eseguito da W. A. Mozart il 26 marzo 1770 nel palazzo bolognese. La dilatazione è la cifra identitaria di Mouvement che, attraverso il timestretching – un processo di deformazione utilizzato nella musica elettronica -, restituisce la composizione mozartiana dilatata di 248 anni, il tempo trascorso dal giorno dell’esecuzione ad oggi. L’opera sonora è il risultato di una ricomposizione armonica delle note originali, dilatate e alterate, il cui carattere diafano offerto attraverso suoni eterei contiene una memoria che chiede all’ascolto di cercare lontano nel tempo. All’interno della sala attigua alla “Sala della Musica”, in cui il giovane Mozart eseguì il minuetto, Mouvement accoglie in una soglia di simultaneità tra passato e futuro, in una condizione di sospensione atemporale che sottolinea il carattere evocativo e la facoltà di significazione del suono.
A completare l’opera, una restituzione su carta della notazione musicale: un micro universo di dati sonori che testimoniano una partitura utopica di note dilatate, segni disseminati che richiamano una poesia visuale.

Polisonum è un collettivo di ricerca artistica che utilizza il suono come metodo di indagine all’interno di luoghi storici e contemporanei, di geografie e paesaggi in trasformazione.
cargocollective.com/polisonum