Il Lumachino ristorante

Prima di iniziare a cucinare, senza che nessuno glielo avesse mai insegnato,
Ringo, avvicinava con garbo gli alimenti al viso,
parlava a loro con gli occhi chiusi, come fossero creature appena nate.
Ascoltava la voce degli ingredienti, con il naso e con le guance.
Sentiva, annusava, si sincerava della loro condizione
e gli domandava come volessero essere cucinati.
Loro, rispondevano e suggerivano sempre il modo più appropriato.

 

SetUp, anche quest’anno avrà il suo speciale Ristorante ispirato al libro “Il ristorante dell’amore ritrovato” che racconta la storia di Ringo, una giovane che lavora nelle cucine di un ristorante turco di Tokyo e che dopo essere rientrata a casa con l’intenzione di cucinare per il suo fidanzato, trova la casa completamente vuota. Non c’è più nulla: frigo, televisione, lavatrice, mobili. Spariti persino gli utensili da cucina e, soprattutto, sparito il suo fidanzato indiano, maître del ristorante accanto al suo, un ragazzo con la pelle profumata di spezie. Lo choc di Ringo è tale da farla rimanere impietrita al centro della casa vuota, la voce non le esce più dalla bocca. Decide, quindi, di ritornare al suo villaggio natio.

Nella quiete dei monti, Ringo decide di aprire, in un vecchio granaio di famiglia, un ristorante ospitando una sola coppia al giorno. Il ristorante si chiama IL LUMACHINO.
IL LUMACHINO di SetUp, è un luogo in cui si riappropria del tempo. Ci si dedica uno spazio per parlare nella convivialità della tavola. Una realtà in cui poter assaporare la cucina tipica bolognese. I sapori antichi delle lasagne, della petroniana, del bollito con le salse serviti al carrello. La tradizione che incontra la contemporaneità attraverso il matrimonio tra arte culinaria gestita da Party Ricevimenti.

Vogliamo pensare che i piatti, AL LUMACHINO, siano piatti dell’amore ritrovato. Amore per il cibo, per l’arte, per noi stessi, per il tempo che ci dedichiamo e destiniamo agli altri. Vogliamo orientarci, pensando che con amore si possano creare piatti svestiti dagli orpelli, che facciano battere il cuore così come lo fa un’opera d’arte.

AL LUMACHINO la cucina riesce a farci essere davvero ciò che vogliamo essere.
In cucina, come in arte, non si può fingere.