Ogni anno la Direzione Organizzativa di SetUp si avvale di professionalità del sistema dell’arte per coadiuvare l’attività di scouting e per garantire, attraverso un organo super partes, un progetto fieristico qualitativamente elevato. Il Comitato Scientifico dell’edizione 2016 è composto da Silvia Evangelisti e Giuseppe Casarotto.

Il Comitato Scientifico decreta, insieme al Comitato di Direzione, i vincitori del Premio SetUp.

Giuseppe Casarotto

GIUSEPPE CASAROTTO

Perché SetUp?

Partecipare come membro del comitato scientifico di SetUp Contemporary Art Fair per la selezione e la premiazione di giovani artisti e curatori rappresenta una importante esperienza emozionale che si aggiunge con soddisfazione al mio tempo investito in cultura dell’arte visiva contemporanea. Per questa occasione sarò chiamato ad operare una scelta, questa volta non per un’acquisizione, ma per determinare l’artista vincitore del premio. Responsabilità che richiede più preparazione che sentimento, bella sfida!

Bio

Giuseppe Casarotto, ingegnere e dirigente aziendale, è un appassionato collezionista di arte contemporanea. La sua ricerca comincia negli anni Ottanta, inizialmente con opere di artisti italiani consolidati, poi prevalentemente di artisti giovani internazionali.È Presidente del Consiglio Direttivo ClubGAMeC dal 2014, Associazione culturale che riunisce circa 150 soci nel promuovere e sostenere la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo nella diffusione dell’arte del nostro tempo.
Coofondatore , con altri sei collezionisti privati, di una collezione di video-arte attiva nell’acquisizione di opere video e nella promozione di giovani video-artisti.

Silvia Evangelisti

SILVIA EVANGELISTI

Perché SetUp?

SetUp è una fiera d’arte, e nel mondo ci sono miriadi di fiere d’arte, ma ha caratteristiche particolari, che la rendono un evento particolare: la scelta delle curatrici di portare alla luce gallerie giovanissime che presentano artisti emergenti, la collocazione in spazi inusuali e l’originalità degli eventi organizzati ne fanno, per i collezionisti e i curiosi d’arte contemporanea, una momento di scoperta, di incontro, di festa.

 

Bio

Laureata in Lettere moderne con tesi in Storia dell’arte contemporanea, nel 1989 consegue il Dottorato di Ricerca in Storia dell’arte. Dal 1986 al 2015 è docente di Storia e metodologia della critica d’arte all’Accademia di Belle Arti di Bologna.
Nel 1988 comincia la collaborazione con Arte Fiera di Bologna, prima in qualità di consulente e poi, dal 2003 al 2012, come Direttore Artistico.
Dal 1983 al 2004 è corrispondente de “Il Giornale dell’arte” (Umberto Allemandi Editore, Torino).
Svolge attività di lezioni e conferenze sui temi dell’arte moderna e contemporanea presso istituzioni pubbliche e private sia in Italia che all’estero. Dal 2005 al 2009 è membro della Commisione Unicredit per l’Arte. Nel 2012 viene chiamata, per chiara fama, a ricoprire l’insegnamento Avanguardie e Neoavanguardie al Dipartimento delle Arti Visive dell’Università di Bologna, incarico che tiene tutt’ora.